Regione Basilicata presenta

Tecnologie

Diga di San Giuliano

A circa 7 km. da Matera in direzione della S.S. Matera-Ferrandina si trova l’Oasi faunistica del WWF Italia di San Giuliano. E’ stata la prima diga costruita in regione, terminata nel 1955, ha una capacità di 107 Mmc è una delle opere principali del Consorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto, nacque sotto la spinta del programma economico di aiuti del Piano Marshall. Lo sbarramento sorge alla stretta di San Giuliano, dove il fiume Bradano si restringe bruscamente in una forca rocciosa incisa nelle formazioni calcaree in cui si svolge il corso del fiume. L’estensione è di 1.000 ettari ed è compresa nei territori comunali di Grottole, Matera e Miglionico. Il lago è costellato da molteplici percorsi immersi in una vegetazione ricca di pioppi, ontani, salici e pini d’aleppo. Numerosa è la fauna presente, tra cui esemplari di airone bianco, airone rosso, gazzetta, gru, cormorano, grifone, capovaccaio, panario e pendolino. La sua ricchezza di fauna e di flora hanno fatto si che dal 1976 è Oasi naturale regionale, e dal 1989 è Oasi del WWF Italia. Molti sono i punti dove poter gustare prelibati piatti tipici locali, grazie alle numerose aziende agrituristiche. Il relax è garantito dal paesaggio e dalla tranquillità dell’Oasi.

Telefono

+39 097135569

Indirizzo

S.S. Matera

Comune

MATERA

Campo Applicazione

Ingegneria Idraulica

Sottocampo Applicazione

invasi

Copyright © Regione Basilicata.

Descrizione del progetto   Privacy

0