Regione Basilicata presenta

Tecnologie

Acquedotto "Cavour" a Sarconi

L'acquedotto “Cavour”, nel centro abitato di Sarconi, fu realizzato a scopo irriguo nel 1890 con una maestosa struttura posta su arcate in muratura di pietra e mattoni. L'acquedotto rappresenta l'unico esempio del genere conservato in Basilicata. In località Madonna del Carmine, si trova anche il mulino ad acqua sul fiume Maglia, presente in alcune sequenze del film “Basilicata coast to coast”. L’edificio, con tipica struttura a “torre” ed una macchina idraulica a ruota orizzontale, rimase in attività fino a quando la zona non fu raggiunta dall’energia elettrica. L’acquedotto per molti anni soddisfece le attese e svolse il compito ad esso affidato, ovvero l'irrigazione dei terreni nell’agro di Sarconi e Moliterno, ma nel 1935 necessitarono interventi di manutenzione straordinaria e di miglioramenti generali per ammetterla a godere dei benefici previsti da alcuni provvedimenti legislativi. Il canale di irrigazione, alto sul suolo in una serie di archi in muratura continui e armoniosi, nella parte terminale dell’opera, nei Giardini, entrò a far parte del panorama di Sarconi. Ancora oggi è possibile ammirarne un piccolo tratto, sopravvissuto all’abbandono, i cui ruderi, protetti da interventi di conservazione, bastano a conservare il ricordo dell’opera e l’importanza per l’epoca dell’iniziativa.

Telefono

+39 097566362

Indirizzo

Via Arciprete Miraglia 66

Comune

SARCONI

Campo Applicazione

Ingegneria Idraulica

Sottocampo Applicazione

invasi

Copyright © Regione Basilicata.

Descrizione del progetto   Privacy

0